Ricetta delle castagnole

Il carnevale è una delle feste più amate dai bambini ma anche i grandi non possono che divertirsi tra maschere, feste e dolci. Uno dei dolci tipici del carnevale è sicuramente la castagnola, la classica frittella soffice e zuccherata. Castagnole, zeppole o tortelli milanesi sono solo alcuni dei nomi di questi dolci tipici del periodo carnevalesco ottimi da gustare sia nella versione fritta classica e gustosa, che in quella al forno molto più leggera.

Come preparare le castagnole di Carnevale

Il carnevale è una delle feste più amate dai bambini ma anche i grandi non possono che divertirsi tra maschere, feste e dolci. Uno dei dolci tipici del carnevale è sicuramente la castagnola, la classica frittella soffice e zuccherata.

Castagnole, zeppole o tortelli milanesi sono solo alcuni dei nomi di questi dolci tipici del periodo carnevalesco ottimi da gustare sia nella versione fritta classica e gustosa, che in quella al forno molto più leggera.

Le castagnole sono le tipiche frittelle dolci romagnole. Piccole e soffici ricordano nella forma una castagna e sono diffuse in molte regioni italiane, dove variano, a seconda del luogo, alcuni ingredienti e il loro nome.

Le castagnole hanno una forma tondeggiante che ricorda appunto quella delle castagne, ma in Campania per esempio vengono realizzate come piccole ciambelle riempite di crema o panna. La loro preparazione è semplice e il risultato straordinario.

Ingredienti

  • 200 grammi di farina
  • 40 grammi di burro
  • 50 grammi di zucchero
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di liquore all’anice
  • 1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 bustina di vanillina
  • la scorza di un limone
  • olio di semi per friggere
  • zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Utilizzate una spianatoia dove dovrete versare la farina a fontana assieme alle uova e allo zucchero. Amalgamate fino a quando lo zucchero non si scioglierà. Aggiungete gli altri  ingredienti. Prima il burro a pezzi, poi il liquore, la vanillina, il sale, la scorza grattugiata del limone e per ultimo il lievito. Lavorate fino a quando non otterrete un composto abbastanza liscio e omogeneo. Con il composto formate una palla che dovrà riposare qualche minuto.

Con il vostro impasto create dei piccoli cordoni di 2 cm e tagliate delle piccole noccioline. Giratele le vostre piccole palline di impasto nella mano per dargli una forma tonda.

Friggete in abbondante olio a fiamma moderata, girando fin quando le vostre castagnole non saranno gonfie e dorate. Ponetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e dopo spolverizzatele con dello zucchero.

Variante al forno

Le castagnole classiche sono senza dubbio quelle fritte, ma per coloro che desiderano gustare una versione light ma altrettanto buona, la variante al forno è un’ottima opzione. Le castagnole al forno sono un pochino più secche ma sicuramente più leggere.

La ricetta è la stessa per quelle classiche fritte, ma per la cottura dovrete preriscaldare il forno a 180°C e cuocerle per circa 20 minuti. A metà cottura per avere una doratura uniforme giratele con la paletta. Fatele freddare e spolverizzatele con dello zucchero semolato o dello zucchero a velo.

Consigli

Le castagnole possono essere gustate calde assieme ad una buona tazza di cioccolata ma sono ottime anche fredde. Possono essere farcite in tanti modi più o meno leggere. Zucchero semolato, zucchero a velo, cioccolato fuso, panna o crema, sono solo alcuni delle tante golose alternative.

Per chi non ama l’anice, che è un’ingrediente tipico nella ricetta classica è possibile anche utilizzare il liquore Strega o del rum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *