Alimentazione - articoli in archivio

  • Dolci di Natale tradizionali

  • Il periodo magico delle festività natalizie è tradizionalmente arricchito da una grande varietà di dolci detti appunto “di Natale”, che appaiono a decorare le vetrine delle pasticcerie e dei negozi, allietano le tavole e soddisfano i palati anche dei golosi più esigenti.

    Tante sono le ricette dei dolci tradizionali natalizi: si va dai classici nazionali e immancabili come pandoro, torrone e panettone, ai tantissimi gustosi dolci locali per lo più fatti in casa. I dolci di Natale locali sono infatti tantissimi e, in ogni regione, seguono tradizioni e ricette diverse.

    Noi vi proponiamo alcune tentazioni natalizie buonissime da preparare con ingredienti semplici e genuini nell’attesa delle vacanze di Natale.

  • Che cos’è il tartufo?

  • Il tartufo, alimento estremamente pregiato e ricercato, è un fungo ipogeo costituito da una massa carnosa detta “gleba” che è la vera prelibatezza del tubero, e una sorta di rivestimento esterno (simile a una scorza) che lo protegge detto “peridio”, coperto da spore brune di diversa natura a seconda delle specie.

    Il tartufo si sviluppa in determinate condizioni nei pressi delle radici di alcuni alberi quali salici, faggi, querce, pioppi, conifere e noccioli con i quali vive in simbiosi. Esso è conosciuto fin da tempi antichissimi e aleggiano intorno alle sue misteriose origini numerose credenze e leggende. Scopritelo con la nostra guida gratuita, soprattutto dove trovarlo e come mangiarlo!

  • Chi sono i produttori di tartufo in Italia?

  • A meno che non siamo tra i fortunati che abitano nei luoghi di produzione o che hanno qualche amico cercatore, quando ci viene voglia di tartufo la cosa più immediata che ci viene in mente è quella di andare in un ristorante specializzato oppure tentare di trovarlo al supermercato o al centro commerciale. Ma dimentichiamo spesso che vi sono altre fonti assai più idonee dove acquistarlo: i produttori.

  • Cos’è la mappatura del DNA del tartufo nero?

  • Le truffe che riguardano il tartufo sembrano essere dunque all’ordine del giorno, e per il consumatore può essere davvero difficile accorgersi delle fregature in agguato. Per fortuna, dalla ricerca arrivano interessanti novità: si sta infatti lavorando per mettere a punto un sistema scientificamente valido per smascherare le truffe riguardanti i preziosi funghi sotterranei. In questo senso l’analisi e la mappatura del DNA possono essere di grande aiuto.

  • Che cos’è la Terfezia o finto tartufo?

  • Un’altra truffa molto comune che riguarda i tartufi prevede l’utilizzo di funghi molto meno pregiati che vengono spacciati per tartufi “veri”. Per questa attività illecita si utilizzano le terfezie, funghi sotterranei di aspetto simile a quello dei tartufi, ma che ad un esame organolettico si rivelano di mediocre qualità.

  • Che cos’è il falso tartufo cinese?

  • Dalla Cina, si sa, arrivano prodotti taroccati di ogni tipo, come ad esempio quelli tecnologici o di capi di abbigliamento, ma anche i prodotti alimentari che subiscono contraffazioni da parte delle aziende cinesi sono numerosissimi. E non si tratta solo di pessime imitazioni di mozzarelle, parmigiano reggiano o prosciutti: anche i tartufi sono oggetto di queste lucrose truffe.

  • Come riconoscere i falsi tartufi?

  • Tra le tante tipologie di fungo che si possono trovare in commercio, il tartufo è quella di gran lunga più ricercata e quotata sul mercato. I prezzi di vendita delle varietà più pregiate sono talvolta esorbitanti (nell’ordine di diverse decine di migliaia di euro al chilogrammo), e per questo motivo il business delle contraffazioni è sempre in agguato. Frodi, truffe, falsi (spesso pericolosi per la salute) sono ormai notizia quotidiana, per cui diventa fondamentale essere informati per potersi difendere.

  • Dove sono i Musei del tartufo in Italia?

  • Tutti conoscono il gusto inimitabile del tartufo, nelle sue numerose varianti gastronomiche, sparso a profusione sui piatti o “diffuso” in formaggi e olii; altrettanti sanno che a questo saporito prodotto delal natura sono dedicate fiere e mostre mercato in tutt’Italia, ma pochi sanno che esistono addirittura dei “Musei del tartufo“. Scopriamoli insieme con questo articolo.

  • Quali sono le Fiere del tartufo in Italia?

  • Un momento davvero interessante per gli appassionati di buona tavola, ma anche di tradizioni enogastronomiche locali, sono le Fiere dedicate al tartufo che si svolgono numerose in tutta la penisola, ovviamente nelle aree a forte vocazione tartuficola o caratterizzate da una produzione di alta qualità e grande tradizione. Ce ne sono molte in Italia, grandi e piccine, storiche e recenti, tutte a cadenza annuale, e alcune si ripetono ormai da moltissimo tempo. Sono appuntamenti straordinari per conoscere il territorio e le sue peculiarità, ma anche per fare ottimi acquisti e degustazioni.

  • Quali sono le strade del Tartufo?

  • Il tartufo è un pregiatissimo fungo che cresce da nord a sud in molte zone d’Italia, e che è il protagonista di “Strade del Tartufo” che si snodano lungo i relativi territori d’origine. Percorrendo queste Strade il visitatore può coniugare all’interno dello stesso itinerario la buona tavola e l’arricchimento personale, scoprendo il territorio e i suoi elementi di pregio gastronomico, storico e culturale.