archivio articoli del mese:: Ottobre 2012

  • Cos’è la mappatura del DNA del tartufo nero?

  • Le truffe che riguardano il tartufo sembrano essere dunque all’ordine del giorno, e per il consumatore può essere davvero difficile accorgersi delle fregature in agguato. Per fortuna, dalla ricerca arrivano interessanti novità: si sta infatti lavorando per mettere a punto un sistema scientificamente valido per smascherare le truffe riguardanti i preziosi funghi sotterranei. In questo senso l’analisi e la mappatura del DNA possono essere di grande aiuto.

  • Che cos’è la Terfezia o finto tartufo?

  • Un’altra truffa molto comune che riguarda i tartufi prevede l’utilizzo di funghi molto meno pregiati che vengono spacciati per tartufi “veri”. Per questa attività illecita si utilizzano le terfezie, funghi sotterranei di aspetto simile a quello dei tartufi, ma che ad un esame organolettico si rivelano di mediocre qualità.

  • Che cos’è il falso tartufo cinese?

  • Dalla Cina, si sa, arrivano prodotti taroccati di ogni tipo, come ad esempio quelli tecnologici o di capi di abbigliamento, ma anche i prodotti alimentari che subiscono contraffazioni da parte delle aziende cinesi sono numerosissimi. E non si tratta solo di pessime imitazioni di mozzarelle, parmigiano reggiano o prosciutti: anche i tartufi sono oggetto di queste lucrose truffe.

  • Come riconoscere i falsi tartufi?

  • Tra le tante tipologie di fungo che si possono trovare in commercio, il tartufo è quella di gran lunga più ricercata e quotata sul mercato. I prezzi di vendita delle varietà più pregiate sono talvolta esorbitanti (nell’ordine di diverse decine di migliaia di euro al chilogrammo), e per questo motivo il business delle contraffazioni è sempre in agguato. Frodi, truffe, falsi (spesso pericolosi per la salute) sono ormai notizia quotidiana, per cui diventa fondamentale essere informati per potersi difendere.

  • Dove sono i Musei del tartufo in Italia?

  • Tutti conoscono il gusto inimitabile del tartufo, nelle sue numerose varianti gastronomiche, sparso a profusione sui piatti o “diffuso” in formaggi e olii; altrettanti sanno che a questo saporito prodotto delal natura sono dedicate fiere e mostre mercato in tutt’Italia, ma pochi sanno che esistono addirittura dei “Musei del tartufo“. Scopriamoli insieme con questo articolo.

  • Accademia del Peperoncino

  • In Italia il punto di riferimento per gli appassionati del peperoncino piccante è l’Accademia Italiana del Peperoncino, una organizzazione fondata nel 1994 a Diamante che riunisce migliaia di soci sia italiani che esteri. In questa guida troverete informazioni sulle attività e sull’organizzazione di questa Accademia attiva nella promozione della cultura del peperoncino a 360 gradi.

  • Conservare il peperoncino piccante

  • Il peperoncino piccante è certamente uno dei condiment più sfiziosi e “forti” della tavola di tutti i paesi del mondo. Ma se non sempre è possibile avere a portata di mano quello fresco e appena colto dalla pianta, come fare per garantirsi piccantezza a tavola tutto l’anno? Semplice. Conservando il peperoncino. Ci sono molti modi per farlo, dall’olio all’aceto, dall’essiccazione al freezer. Vediamoli insieme in questo articolo tutto dedicato ai metodi di conservazione del peperoncino piccante.

  • Quali sono le Fiere del tartufo in Italia?

  • Un momento davvero interessante per gli appassionati di buona tavola, ma anche di tradizioni enogastronomiche locali, sono le Fiere dedicate al tartufo che si svolgono numerose in tutta la penisola, ovviamente nelle aree a forte vocazione tartuficola o caratterizzate da una produzione di alta qualità e grande tradizione. Ce ne sono molte in Italia, grandi e piccine, storiche e recenti, tutte a cadenza annuale, e alcune si ripetono ormai da moltissimo tempo. Sono appuntamenti straordinari per conoscere il territorio e le sue peculiarità, ma anche per fare ottimi acquisti e degustazioni.

  • Quali sono le strade del Tartufo?

  • Il tartufo è un pregiatissimo fungo che cresce da nord a sud in molte zone d’Italia, e che è il protagonista di “Strade del Tartufo” che si snodano lungo i relativi territori d’origine. Percorrendo queste Strade il visitatore può coniugare all’interno dello stesso itinerario la buona tavola e l’arricchimento personale, scoprendo il territorio e i suoi elementi di pregio gastronomico, storico e culturale.

  • Cos’è il tartufo nero di Norcia?

  • Tra i più rinomati tartufi italiani, il Tartufo Nero di Norcia occupa senza dubbio uno dei primi posti in testa alla classifica. Questo fungo infatti è caratterizzato da sapori e profumi eccellenti, e rappresenta uno dei fiori all’occhiello delle tipicità umbre.